Salta al contenuto

Temi di tendenza

3 motivi per cui potresti non volerti fidare di Facebook Dating

Marzia Romeo

18.10.19 4 minuti di lettura

È ora possibile accedere a Facebook Dating negli Stati Uniti e in altri 19 Paesi tramite la più grande app mobile di social network del mondo. Circa 7 americani su 10 usano Facebook, quindi milioni – se non decine di milioni – probabilmente hanno già provato la nuova funzione di matchmaking. Altri milioni si stanno sicuramente chiedendo se dovrebbero fidarsene.

La popolarità di app di appuntamenti come Tinder e Bumble è evidente concorrenza per Facebook. Quasi il 40% delle coppie negli Stati Uniti si è incontrato per la prima volta online. Un recente sondaggio ha rilevato che i dater online hanno maggiori probabilità di ampliare i propri orizzonti e uscire con persone con background e visioni diverse, soprattutto se sono più giovani.

Facebook ha testato la sua prima applicazione di incontri dedicata in Colombia da quasi un anno. Le storie di Instagram saranno integrate nel profilo degli appuntamenti entro la fine dell’anno, in tempo per il lancio europeo della funzione che inizierà all’inizio del 2020.

Chi ti conosce meglio del tuo newsfeed?

Facebook probabilmente sa di più su di te rispetto alla maggior parte della tua famiglia. Quindi potrebbe essere altrettanto bravo a stabilire connessioni amorose quanto a mantenere gli utenti che aggiornano i loro feed.

L’infrastruttura del sito offre vantaggi che altre app non riescono a fornire. Gli utenti possono utilizzare Facebook Messenger per condividere i dettagli dei prossimi appuntamenti, compresi i dati sulla posizione, con i propri cari per motivi di sicurezza.

Ma tutto ciò che puoi condividere con gli amici può anche essere sfruttato se il tuo account viene in qualche modo preso in consegna. Tinder o qualsiasi altra app di appuntamenti raccoglierà molti dati personali su di te. Ma quando colleghi la tua vita romantica con un profilo Facebook costruito negli anni, le implicazioni sulla privacy si moltiplicano.

Ecco tre motivi per cui potresti non voler essere uno dei primi utenti di Facebook Dating.

È sempre Facebook

I problemi di privacy di Facebook rimangono costanti, anche dopo aver ricevuto la più grande multa nella storia della Federal Trade Commission (FTC) per “decisioni prese sulla privacy dei suoi utenti”.

Proprio a settembre, un database contenente oltre 419 milioni di record collegati agli account di Facebook, inclusi i numeri di telefono, è stato individuato online.

E non si tratta solo di fidarsi del sito stesso. Numerose app di “monitoraggio del ciclo” sembrano condividere informazioni con Facebook, incluse le informazioni relative a “crampi”, “gonfiore” e uso di contraccettivi.

Non ti sembrano argomenti di discussione divertenti per il tuo primo appuntamento?

È facile incolpare le vittime di queste violazioni della privacy, ma molte persone riterranno affidabile una società multimiliardaria a causa dei costi associati all’abuso della fiducia. Tuttavia, una multa di 5 miliardi di dollari non è nemmeno un terzo dei profitti guadagnati da Facebook nell’ultimo trimestre. Quindi nessuno dovrebbe aspettarsi che le ultime tracce della sua mentalità “move fast and break things” scompaiano presto.

Vuoi veramente essere così “autentico” con gli estranei?

L’annuncio di Facebook del lancio ufficiale del servizio indicava: “Questo formato ti consente di essere autentico in un modo in cui un tipico profilo di appuntamenti non può garantire e ti aiuta a conoscere qualcuno prima e dopo il matching”.

Questa autenticità può aiutarti a stabilire una connessione, ma potrebbe anche essere un incubo di sicurezza operativa (OPSEC).

Janne Kauhanen, conduttrice del nostro podcast Cyber ​​Security Sauna, ha rivelato come abbia creato profili specifici che utilizza solo con le app di appuntamenti nel 18mo episodio #CyberSauna dell’anno scorso.

“Così ho impostato il mio Tinder”, ha detto. “È basato su un indirizzo Gmail che ho generato a questo scopo. C’è un profilo Facebook legato a quell’indirizzo Gmail. Esiste un numero di telefono prepagato collegato a entrambi e utilizzato anche in Tinder. ”

Ciò consente a Janne un controllo maggiore sulla quantità di informazioni che condivide con potenziali compagni. Questo tipo di controllo non è possibile se si utilizza il proprio account Facebook reale.

Un account Facebook fittizio eviterebbe questo problema. Ma poi ti manca l'”autenticità” che dovrebbe essere uno dei vantaggi chiave di questa funzione. E ciò violerebbe anche i termini e le condizioni di Facebook, che richiedono l’uso di un “vero nome”.

Le truffe collegate al dating sono enormi

Il Better Business Bureau ha risposto al lancio di Facebook Dating notando che “l’85% delle truffe di catfishing inizia su Facebook”. Catfishing è il termine usato per descrivere l’uso di un personaggio online fittizio per truffare qualcuno, spesso per frodare l’obiettivo del denaro.

Più di 21.000 truffe legate al dating sono state segnalate all’FTC nel 2018, rispetto alle 8.500 del 2015, per una perdita totale di 143 milioni di dollari.

F-Secure ha scoperto che le truffe sugli appuntamenti sono una delle forme più popolari di spam. E gli spammer usano solo una tecnica perché funziona.

Nulla ostacola il buon processo decisionale come l’amore o la lussuria.

Con oltre 2,3 miliardi di utenti, Facebook non ha potuto verificare le identità e le intenzioni di tutti i suoi utenti, anche se ci ha provato. E nessuna app di dating può rimuovere tutti i rischi legati agli appuntamenti.

La promessa di usare Facebook per trovare l’amore potrebbe essere difficile da resistere. Tuttavia, quando si considera cosa potrebbe andare storto, aspettare di vedere se i tuoi amici gradiscono, può essere saggio.

Marzia Romeo

18.10.19 4 minuti di lettura

Lascia un commento

Oops! There was an error posting your comment. Please try again.

Thanks for participating! Your comment will appear once it's approved.

Posting comment...

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Articolo in primo piano

Gli zombie della tecnologia Internet

Marzia Romeo

31.10.19

5 minuti di lettura

Post correlati

Newsletter modal

Grazie del tuo interesse per la newsletter di F-Secure. Riceverai a breve un email per confermare la sottoscrizione.

Gated Content modal

Congratulazioni – ora puoi accedere al contenuto cliccando sul bottone sottostante.