Salta al contenuto

Temi di tendenza

5 cose che puoi fare per proteggere i tuoi dati prima del back-to-school

Samanta Fumagalli

06.09.19 5 minuti di lettura

L’estate è quasi finita ed è tempo di ritorno sui banchi di scuola. Ma c’è ancora tempo per mettere in sicurezza i tuoi dispositivi e account prima che le scuole ricomincino.

Anche se non sei uno studente o un genitore di uno studente, la vita tende ad accelerare i ritmi con l’avvicinarsi dell’autunno. E l’elenco massiccio di violazioni di dati che abbiamo già visto quest’anno tenderà a crescere in quest’ultima parte dell’anno poiché le giornate si fanno più corte e i giorni di lavoro più lunghi.

Di seguito trovi alcune semplici cose che puoi fare per rendere meno probabile che tu cada vittima del cyber crime nella seconda metà del 2019.

Innalza il livello delle tue password

Come la maggior parte delle persone, probabilmente avrai decine, se non centinaia di account online da proteggere. Puoi fare un grande salto in avanti nella tua sicurezza online se decidi di non affidarti alla memoria per ricordare le tue password.

Qualsiasi password che puoi ricordare è troppo debole

Smetti di affidarti alla tua memoria e inizia a fare affidamento su un password manager. I professionisti della cyber security li consigliano: queste “cassaforti” delle tue credenziali sono così semplici che chiunque le può usare senza problemi. Puoi usare F-Secure KEY gratuitamente su qualsiasi dispositivo e la versione a pagamento è già inclusa in F-Secure TOTAL, che include anche F-Secure FREEDOME, la VPN di F-Secure che protegge il tuo traffico su Wi-Fi, blocca chi fa tracciamento online, e ti permette di controllare la tua geolocalizzazione.

Sbarazzati delle app che non usi

Non è periodo di pulizie di primavera, ma fai lo stesso un po’ di ordine sui tuoi dispositivi e account.

Per ogni app che installi inviti nella tua vita una nuova azienda di cui ti devi fidare. Devi fidarti del fatto che chi ha creato quella app non userà i tuoi dati in modi a te sconosciuti e che stia proteggendo le tue informazioni dai criminali. Meglio aumentare la tua sicurezza riducendo il numero di persone di cui ti devi fidare.
Prendi in considerazione l’idea di sbarazzarti di qualsiasi app sul tuo telefono Android, iPhone o tablet che non hai utilizzato nel 2019.

Ora vai alle Impostazioni di Facebook. Fai clic su App e Siti web e inizia a fare clic sulle caselle accanto alle app che non usi più. Quindi fai clic su Rimuovi. E se usi Twitter, rimuovi le tue app non necessarie e assicurati di non aiutare Twitter a condividere i tuoi dati con gli inserzionisti.

Utilizza l’autenticazione a due fattori — specialmente sui dispositivi “smart home”

Ogni violazione dei dati ci ricorda che proteggere le password non è sufficiente per salvaguardare la tua identità. È necessario adottare ulteriori misure per impedire l’acquisizione di account ogni volta che è possibile.

I siti e i servizi più comuni offrono oggigiorno una qualche forma di autenticazione a due fattori. Dovresti usarla ovunque sia disponibile, in particolare per la tua e-mail, i profili collegati ai tuoi dispositivi iOS o Android e qualsiasi dispositivo per la “smart home” come Nest.

Tom Van de Wiele, F-Secure Principal Security Consultant, raccomanda di usare Google Authenticator con l’autenticazione a due fattori tramite SMS come back-up.

Secondo Tom, “a differenza degli SMS, Google Authenticator può essere utilizzato offline e non è soggetto ad attacchi verso operatori di telecomunicazioni.”

Inventa qualche nuova identità

Se hai adottato tutti questi passaggi, ora puoi provare ad aumentare il tuo OPSEC (sicurezza operativa) a livello professionale.

Erka Koivunen, Chief Information Security Officer di F-Secure, ama essere creativo quando apre nuovi account.
In genere, quando utilizzo i servizi online, creo sempre account utente separati per ogni singolo servizio e mi sono preso la responsabilità di creare quegli account anche per conto della mia famiglia”, ha affermato in uno dei podcast di F-Secure della serie Cyber Security Sauna. “Quindi ora ho un numero di account utente per Apple, per i servizi di Facebook, per Netflix. E provo a fornire informazioni il più fuorvianti possibili a quei servizi, quindi non dichiaro il nome esatto dei miei figli, non dichiaro il vero compleanno e la mia età a questi servizi e cerco di essere davvero attento nel dichiarare dove viviamo.”

Prendi nota comunque delle tue identità “inventate” nel caso in cui tu abbia bisogno di recuperare questi tuoi account. Ma non dovrai trascrivere le tue password perché ora saranno tutte nel tuo gestore delle password.

Cerca di ridurre l’oversharing

All’inizio dell’era dei social media, l’ammonimento principale era: “Pensa prima di pubblicare il tuo post!” Serviva a prendere coscienza del fatto che non dovresti condividere nulla su un social network che non possa anche essere condiviso ad alta voce su un mezzo pubblico.

Ora, invece, la tendenza è l’oversharing attraverso tutti i servizi che utilizziamo.

Recentemente, Facebook è stato protagonista di una raffica di scandali sulla privacy. Ma che dire di tutti i dati sulla tua identità che offri volontariamente ai giganti della tecnologia per l’utilizzo che viene dichiarato nei termini e condizioni d’uso di questi siti?

Data Discovery Portal di F-Secure ti aiuta ad accedere velocemente alla gran quantità di dati che Google, Apple, Facebook, Snapchat, Twitter, e Amazon possiedono su di te.

Dai un’occhiata e decidi se vale veramente la pena offrire tutti quei dati a queste aziende in cambio di un servizio “gratuito”.

Non puoi evitare di cadere vittima di questi sistemi. Ma con alcuni passaggi proattivi, puoi assicurarti che i tuoi dati siano più sicuri e protetti.

Samanta Fumagalli

06.09.19 5 minuti di lettura

Lascia un commento

Oops! There was an error posting your comment. Please try again.

Thanks for participating! Your comment will appear once it's approved.

Posting comment...

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Articolo in primo piano

Gli zombie della tecnologia Internet

Marzia Romeo

31.10.19

5 minuti di lettura

Post correlati

Newsletter modal

Grazie del tuo interesse per la newsletter di F-Secure. Riceverai a breve un email per confermare la sottoscrizione.

Gated Content modal

Congratulazioni – ora puoi accedere al contenuto cliccando sul bottone sottostante.