Salta al contenuto

Temi di tendenza

Costruire una Cyber Security etica per il futuro

Samanta Fumagalli

04.10.16 3 min. read

La richiesta di protezione nei confronti dei dati privati aumenta esponenzialmente e diventa sempre più complessa anno dopo anno.

Da una parte aumentano le minacce e dall’altra crescono le regolamentazioni e le richieste di natura ‘etica’ nei confronti delle aziende, e anche gli stessi governi si trovano a districarsi con i principi basilari della cyber security.

Governi, aziende e la gente comune si rivolgono all’industria europea della cyber security con domande su come attuare una sicurezza che sia efficace e allo stesso tempo pratica per le loro esigenze, e CANVAS ci offrirà supporto per dare risposte alle persone che hanno questo tipo di esigenza” queste le parole di Sean Sullivan, Security Advisor di F-Secure.

Il Consorzio CANVAS (Constructing an Alliance for Value-driven Cybersecurity) è stato scelto dalla Commissione Europeaper mettere insieme gli sviluppatori della tecnologia con studiosi della legge, dell’etica e gli scienziati sociali per affrontare la sfida su come la cyber security debba essere allineata con i valori e i diritti fondamentali che vigono in Europa.”

In qualità di “azienda leader in Europa nella cyber security,” F-Secure fornirà a CANVAS i pareri di esperti dell’industria della cyber security, e condividerà le intuizioni che il gruppo genererà con altri leader del settore in tutto il continente.

Gli 11 membri fondatori del gruppo, riuniti per la prima volta a metà settembre a Zurigo, sperano di “riunire insieme gli stakeholder di aree chiave dell’Agenda Europea Digitale – il sistema sanitario, ed economico/finanziario, le forze dell’ordine e della sicurezza nazionale – per discutere delle sfide e delle soluzioni che si presentano quando si tratta di allineare la cyber security con l’etica.”

La quasi trentennale tradizione di F-Secure nel bilanciare la sicurezza con le richieste di un mondo connesso, le garantisce una posizione unica per aggiungere decenni di ‘pratica’ a questa incredibile collezione di ricercatori e teorici.

Sullivan ha sottolineato come la crittografia end-to-end sia “un esempio di tecnologia che merita maggiori sforzi educativi per dissipare eventuali malintesi comunemente diffusi, come potrebbero esistere tra chi fa le leggi.”

Questo sforzo è parte di tutta una serie di nuove iniziative in Europa sulla cyber security che mettono insieme risorse pubbliche e private nell’intento di migliorare la cyber security e accrescere la competitività delle aziende tecnologiche europee.

La cyber security sta diventando sempre più importante poiché le persone e la società contano molto sulle infrastrutture digitali, come mai prima d’ora,” ha spiegato Dr. Markus Christen dell’Università di Zurigo, Senior Research Fellow e coordinatore del progetto CANVAS. “Ma allo stesso tempo, è importante che si eviti di ‘bruciare il villaggio nel tentativo di salvarlo.”

L’obiettivo è trovare il punto debole tra ‘un’ispirata innovazione’ e ‘una cautela ponderata’ che farà dell’Europa un leader tecnologico per il prossimo decennio e anche oltre. E la capacità di F-Secure di proteggere il presente con un occhio attento a ciò che avverrà in futuro giocherà un ruolo fondamentale in quel processo.

Non fare nulla non è un’opzione valutabile viste le capacità messe in campo dagli hacker oggigiorno,” precisa Sullivan. “Ma allo stesso tempo, essere ‘armati’ all’eccesso finisce col danneggiare persone innocenti e aziende che cercano di ottenere il massimo dalle nuove tecnologie.”

Leggi anche “F-Secure tra i fondatori di un consorzio per una cyber security ‘etica’

 

Articolo tratto da “Building Ethical Cyber Security Into the Future of Business” di Jason Sattler, Social Media Consultant di F-Secure Corporation.

Samanta Fumagalli

04.10.16 3 min. read

Categorie

Leave a comment

Oops! There was an error posting your comment. Please try again.

Thanks for participating! Your comment will appear once it's approved.

Posting comment...

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Articolo in primo piano

Perché lo spam è ancora in crescita

Samanta Fumagalli

08.08.18

3 minuti di lettura

Post correlati

Newsletter modal

Congratulazioni – ora puoi accedere al contenuto cliccando sul bottone sottostante.

Gated Content modal

Grazie del tuo interesse per la newsletter di F-Secure. Riceverai a breve un email per confermare la sottoscrizione.