Salta al contenuto

Temi di tendenza

La “legge di Hypponen” e il futuro dell’IoT

Marzia Romeo

08.08.17 2 minuti di lettura

In futuro, se collegherai qualcosa alla corrente elettrica, la starai anche collegando a internet,” ha affermato Mikko Hypponen, Chief Research Officer di F-Secure, durante la recente Vodafone IoT Hackathon di Londra, prima di introdurre la “legge” che ha coniato lui stesso per spiegare i rischi dell’emergente Internet of Things, cui a volte fa riferimento come “L’Internet of Insecure Things”.

La “legge di Hypponen” suona così:

Ogni qualvolta un dispositivo viene descritto come “smart”, è vulnerabile

Quindi abbiamo uno ‘smart’ phone – ovvero un telefono vulnerabile,” ha continuato. “Uno smart watch – un orologio vulnerabile. Smart car… Smart city… Avete capito il senso.

Queste vulnerabilità, prosegue, derivano tutte da un elemento base dell’informatica: se qualcosa può essere programmato, può essere attaccato.

E in alcuni casi, possono essere dispositivi che tradizionalmente non sono connessi a Internet.

Un esempio? Un materasso IoT.

Ebbene sì, un materasso IoT:

Inseriscono sensori all’interno del materasso,” ha spiegato Mikko. “E c’è un’app che, quando sei fuori casa, ti avvisa se qualcuno sta usando il materasso a tua insaputa in maniera ‘sospettosa’. Questo è un prodotto reale. Lo stanno realizzando davvero.

Allora qual è il problema del connettere tutto a internet?

Gli scorsi mesi abbiamo trovato una vulnerabilità nelle lavatrici,” ha dichiarato. “Quando ti connetti al web server su una lavatrice Miele, potrebbe esserci una vulnerabilità Directory Trasversal del Web Server e utilizzando questo getScript, potresti ottenere la password dal sistema.

Qui Mikko si è fermato un attimo.

Fatemi ripetere l’inizio della mia ultima frase,” ha detto. “Quando ti connetti al web server sulla tua lavatrice… Cosa? Perchè dovresti avere un web server sulla tua lavatrice?

Perchè, in effetti? É anche a tuo beneficio?

Non necessariamente.

Il mondo sta andando in questa direzione,” ha affermato Mikko. “Sta per succedere, che vi piaccia o no.

Ecco perchè è meglio imparare la “legge di Hypponen” e prepararsi di conseguenza.

 

Articolo tratto da “Hypponen’s law and the future of IoT”, di Jason Sattler, Social Media Consultant di F-Secure Corporation.

Marzia Romeo

08.08.17 2 minuti di lettura

Leave a comment

Oops! There was an error posting your comment. Please try again.

Thanks for participating! Your comment will appear once it's approved.

Posting comment...

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Post correlati

Newsletter modal

Grazie del tuo interesse per la newsletter di F-Secure. Riceverai a breve un email per confermare la sottoscrizione.

Gated Content modal

Congratulazioni – ora puoi accedere al contenuto cliccando sul bottone sottostante.