Salta al contenuto

Temi di tendenza

Una guida in 5 minuti per le pulizie di primavera

Samanta Fumagalli

17.03.17 4 minuti di lettura

L’abitudine di fare le cosiddette pulizie di primavera con l’arrivo della bella stagione si è tramandata per decenni. Ma non avrebbe più senso dedicarsi a queste pulizie nel tardo inverno – almeno per ciò che riguarda la tua vita digitale?

Mentre sei ancora chiuso in casa in attesa del tepore primaverile con poche opportunità di farti selfie brillanti – a dire il vero, dipende molto da dove vivi -, eccoti alcuni veloci consigli per farti sentire l’aria di primavera, e iniziare a fare pulizie, almeno online.

1.Elimina le app che non usi più.

Sul tuo dispositivo iOS si tratta di un passaggio facile: basta tenere premuta l’icona di qualsiasi applicazione fino a quando tutte le applicazioni inziano a tremare e appare una X per eliminarle. Inizia a eliminare Xing. Non sei certo di voler proprio eliminare un’app perché potresti pentirti e averne bisogno? Puoi sempre installarla di nuovo.

Sul tuo dispositivo Android, Sean Sullivan , Security Advisor di F-Secure, suggerisce di visitare play.google.com sul tuo PC per disinstallare applicazioni che non ti servono più. Da qui puoi anche installarne di nuove.

2.Liberati di Flash.

Sean e gli esperti dei Laboratori di F-Secure per anni hanno discusso sul fatto che probabilmente sarebbe stato meglio non avere Adobe Flash sulle proprie macchine, viste le vulnerabilità di sicurezza che lo hanno visto protagonista. Gli sviluppatori dei browser sono arrivati a questa conclusione e hanno sempre più tagliato il supporto di Flash. Ma è probabile che tu abbia ancora Flash installato sul tuo PC.

Per disinstallarlo dal tuo Mac, cerca “Adobe Flash Player Install Manager”, seleziona il primo risultato e clicca su “Disinstalla”.

Per disinstallarlo da Windows, puoi andare a questo link (Adobe’s uninstaller).

3.Verifica le impostazioni dei tuoi account social media.

Vai alle tue impostazioni sulla privacy di Facebook e verifica le voci “Chi può vedere le mie cose?”, “Chi può contattarmi?” e “Chi può cercarmi?”. Se la risposta non è “Amici” per tutte queste voci, dovresti avere almeno una buona ragione sul perché ti stai esponendo al mondo intero.

Ora verifica le impostazioni sulla privacy del tuo account Twitter. Considera di attivare “Verifica le richieste di accesso” e “Richiedi informazioni personali per reimpostare la password”.  Ora vai su Applicazioni e “Revoca l’accesso” a qualsiasi app che non ti serve davvero.

4.Elimina i plugin del browser.

Sean raccomanda di disabilitare qualsiasi plugin che sai di non usare e di controllare quelli che ti mancano.

Firefox
1. Clicca su menu  e scegli Add-ons. Ti si aprirà il tab Add-ons Manager.
2. Qui seleziona il pannello Extensions o Appearance.
3. Seleziona l’add-on che vuoi disabilitare.
4. Clicca sul bottone Disabilita.
5. Clicca Restart now se ti compare. I tuoi tab verranno salvati e ripristinati dopo il restart.

Safari
1. Vai su “Preferenze”, poi clicca “Security”.
2. Clicca su “Impostazioni Plug-in” e togli il flag a qualsiasi cosa non stai usando. Non sai se quel plugin ti servirà? Puoi sempre installarlo di nuovo.
3. Mentre ti trovi qui, seleziona “Notifiche” e “Nega” qualsiasi notifica che non vuoi ricevere.

Internet Explorer
1. Clicca su “Strumenti” e poi su “Gestisci Add-ons”.
2. Clicca su “Controlli Scaricati – Downloaded controls” per vedere tutti i controlli ActiveX. 3. Clicca sul controllo ActiveX che vuoi eliminare e poi su Maggiori Informazioni.
4. Nella finestra di dialogo Maggiori Informazioni, clicca Rimuovi.
5. Ripeti i passaggi 3 e 4.

Chrome ha rimosso le impostazioni dei plugin per gli utenti. Ecco come devi fare per verificare se Flash è disabilitato.
1. Vai su “Preferiti” e seleziona “Impostazioni”.
2. In basso, clicca su “Mostra impostazioni avanzate”.
3. Sotto “Privacy,” clicca Impostazioni Contenuti.
4. Trova la sezione “Flash”.

5.Pulisci la tua inbox webmail.

Il bello della maggior parte degli account webmail è che non devi mai cancellare nulla. Ma questo rappresenta anche il brutto degli account webmail. Chiedilo a John Podesta.

Quindi, se sei arrivato a questo punto, puoi andare ancora oltre e pulire la tua “posta in arrivo” su webmail. Potrebbe richiederti un po’ di tempo. Se non ti va di farlo, assicurati almeno di avere l’autenticazione a due fattori attivata per i tuoi account Gmail, Hotmail o qualsiasi altro account webmail che utilizzi.

 

[Immagine di Daniel Hall | Flickr]

 

Articolo tratto da “The 5 minute guide to digital spring cleaning”, di Sandra Proske, Head of Global Communications & Brand di F-Secure

Samanta Fumagalli

17.03.17 4 minuti di lettura

Leave a comment

Oops! There was an error posting your comment. Please try again.

Thanks for participating! Your comment will appear once it's approved.

Posting comment...

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Post correlati

Newsletter modal

Congratulazioni – ora puoi accedere al contenuto cliccando sul bottone sottostante.

Gated Content modal

Grazie del tuo interesse per la newsletter di F-Secure. Riceverai a breve un email per confermare la sottoscrizione.