Salta al contenuto

Temi di tendenza

Come parlare ai tuoi figli delle minacce online

Samanta Fumagalli

14.02.19 2 minuti di lettura

Oggi, la vita è una combinazione di attività online e offline. Se da un lato il web può essere un ottimo strumento, dall’altro può anche presentare problemi. Come genitore, sei responsabile del ruolo che il web svolge nella vita dei tuoi figli.

Siamo online quasi costantemente. E non serve un computer per accedere a Internet: i nostri figli accedono al Web utilizzando tablet, smartphone, TV. Internet è ovunque e non mostra segni di rallentamento.

Quando ero giovane, i messaggi SMS erano una grande cosa. Oggi i bambini li usano a malapena. Al loro posto usano app di messaggistica come Snapchat e WhatsApp. Con così tante diverse app di messaggistica, i genitori raramente sanno cosa succede al loro bambino. Ecco perché è importante che i tuoi figli sappiano cosa fare quando si imbattono in qualcosa di pericoloso“, spiega Mikael Albrecht (@micke_fi), alumnus security specialist dei Laboratori F-Secure.

Puoi farti una buona idea di com’è la vita di tuo figlio, di come vede il web e di come lo usa se ne parli con lui. Ciò ti consente di spiegargli e impostare alcune regole, ad esempio, su come non dovrebbe mai accettare di incontrarsi con uno sconosciuto con cui è entrato in contatto online o fare cose per le quali si sente a disagio.

Parlando con tuo figlio delle minacce online e di altri aspetti negativi del web, come il cyberbullismo e il trolling, puoi insegnargli come reagire nel caso si trovasse di fronte a simili problemi. Questo aiuta il tuo bambino ad evitare esperienze spiacevoli e permette di instaurare una relazione trasparente con tuo figlio in modo che ti possa sempre parlare apertamente nel caso si imbatta in qualcosa di negativo.

Ai giorni nostri, interagire online è una parte naturale della socializzazione. I bambini a cui viene negato l’accesso online spesso si sentono esclusi, sia nel mondo digitale che in quello “reale”.

Il mio miglior consiglio è quello di far parte della vita online di tuo figlio piuttosto che cercare di controllarlo limitando l’uso di Internet. Facebook non basta più; se i tuoi figli usano WhatsApp, dovresti usarlo anche tu. E cosa più importante – precisa Albrecht – osa parlare del web con tuo figlio.”

Ecco di cosa puoi parlare a tuo figlio per proteggerlo e metterlo in allerta:

  • Esempi di minacce che potrebbe incontrare online, e nel caso in cui si imbatta in una di queste minacce, come dovrebbe gestirla
  • I suoi diritti e responsabilità online
  • Quali tipi di contenuti online desideri che tuo figlio eviti e perché

 Se ti sta a cuore la sicurezza online di tuo figlio, leggi anche “Figli e smartphone

Samanta Fumagalli

14.02.19 2 minuti di lettura

Lascia un commento

Oops! There was an error posting your comment. Please try again.

Thanks for participating! Your comment will appear once it's approved.

Posting comment...

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Post correlati

Newsletter modal

Grazie del tuo interesse per la newsletter di F-Secure. Riceverai a breve un email per confermare la sottoscrizione.

Gated Content modal

Congratulazioni – ora puoi accedere al contenuto cliccando sul bottone sottostante.