Salta al contenuto

Temi di tendenza

Le persone e le tecnologie di F-Secure aiutano a ottenere riconoscimenti di “Best Protection”

Samanta Fumagalli

21.02.19 3 minuti di lettura

Persone e tecnologie lavorano a stretto contatto nella sicurezza. F-Secure si è sempre basata sulle persone e le tecnologie per fornire una protezione consistente per molti anni. E la vittoria quest’anno di due awards AV-TEST Best Protection dimostra quanto questo approccio sia efficace.

La soluzione per la protezione dei computer F-Secure Protection Service for Business ha ricevuto il massimo dei voti nella categoria “corporate security”, mentre F-Secure SAFE ha ottenuto lo stesso risultato nella categoria “consumer security”.

I prodotti per la protezione dei PC, F-Secure SAFE e PSB, hanno fornito il più alto livello di servizi di sicurezza in tutto il 2018, che AV-Test ha premiato con l’award Best Protection 2018,” ha dichiarato il CTO di AV-TEST, Maik Morgenstern.

Non è la prima volta che F-Secure ottiene il riconoscimento Best Protection da AV-TEST. La prima volta è stata nel 2011, l’anno di inaugurazione di questo award, quando F-Secure Client Security vinse il premio Best Protection di AV-Test nella categoria prodotti corporate. Ma il fatto che quest’anno F-Secure si sia aggiudicata questo premio per la sesta e settima vittoria nella storia di questo award che dura da 8 anni dimostra che la protezione degli endpoint di F-Secure si colloca costantemente tra le migliori sul mercato.

Fornire la migliore protezione giorno dopo giorno, settimana dopo settimana, mese dopo mese, non è semplice. E mantenere questa costanza per anni è ancora più difficile.

Christine Bejerasco, Director of Desktop Security for Consumer R&D di F-Secure, ammette che si tratta di una vera e propria sfida. Ma afferma anche che è una sfida che gli engineers che si occupano di client/backend e i ricercatori delle minacce di F-Secure sono pronti ad affrontare. “La pressione è sempre alta quando un’azienda è premiata con continuità. Ma nonostante la pressione, gli ingegneri e i ricercatori continuano con fermezza ad assicurare che i nostri prodotti siano in grado di affrontare le ultime minacce. È un vero spettacolo vederli in azione.”

In altre parole, non è il risultato di un solo anno. Ma cosa facciamo bene?

Non avremmo vinto questo riconoscimento di AV-TEST sette volte senza continui investimenti nel reclutamento dei migliori talenti e nella costruzione delle migliori tecnologie di protezione, che sono di uno standard costantemente elevato. Giorno dopo giorno, anno dopo anno,” ha spiegato Mika Stahlberg, Chief Technology Officer di F-Secure.

Un giorno nei Laboratori di F-Secure assomiglia a questo: 7 miliardi di eventi, 6 miliardi di query di reputation online, 1 milione di URL sospetti, 500 000 samples da analizzare, e circa 10 000 nuovi pezzi di malware.

Di fronte a un simile quantitativo incredibile di minacce potenziali, gli esperti non potrebbero farcela senza avere a disposizione gli strumenti giusti.

Ma non è così semplice. Paolo Palumbo di F-Secure sostiene che anche i migliori strumenti non siano efficaci se non sono usati dalle giuste persone. Oltre al ruolo di Director and Protection Strategist nei Laboratori F-Secure, Paolo è anche Head Lecturer del corso Reverse Engineering for Malware Analysis presso Aalto University: Paolo sostiene che l’analisi malware aiuta gli studenti ad avere un pensiero critico, il che li porta a diventare dei bravi analisti.

Siamo entusiasti di lavorare con le università – dichiara Paolo – per fornire una formazione sulla cyber security di prima qualità. È un’opportunità per sottolineare agli studenti il ruolo importante che le persone possono svolgere in questo settore. Analizzare il malware è un mestiere complesso che beneficia moltissimo del pensiero critico, ed è importante che gli studenti interessati a questo settore comprendano il valore che la competenza può avere sia per la loro vita professionale che personale.”

Leggi di più su cosa AV-Test dice dei prodotti F-Secure QUI.

 

Samanta Fumagalli

21.02.19 3 minuti di lettura

Lascia un commento

Oops! There was an error posting your comment. Please try again.

Thanks for participating! Your comment will appear once it's approved.

Posting comment...

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Articolo in primo piano

5G e IoT: come cambierà la security?

Marzia Romeo

27.09.19

6 minuti di lettura

Post correlati

Newsletter modal

Grazie del tuo interesse per la newsletter di F-Secure. Riceverai a breve un email per confermare la sottoscrizione.

Gated Content modal

Congratulazioni – ora puoi accedere al contenuto cliccando sul bottone sottostante.